MANIFIESTO GULES


6 5 4 3 12

MANIFIESTO GULES , Amparo Latorre-Romero 2012

( Questo smalto è un segno di forza , vittoria, audacia altezza ed astuzia;secondo diversi libri sul tema di eraldica )
1- E ‘assolutamente necessario recuperare il ruolo sociale dell’artista , come  entità comunicativa della realtà sociale , economica , politica e culturale . Arte per tutti, non per le minoranze .
2- Noi esaltiamo l’importanza della tecnica e della conoscenza dell’ arte per  essere in grado di adattarsi a ciò che vogliamo: spiegare , raccontare o denunziare essendo partecipi del nostro tempo .
3- Lavorare ed ricercare seriamente e fare ciò che non è stato ancora fatto in arte . E  non essere influenzato dall´ arte commerciale .
L’artista deve osservare e mantenere nell suo lavoro lo stesso rigore , serietà e talento che  in qualsiasi disciplina scientifica , perche l’arte è un linguaggio universale .
4- Vogliamo lottare contro l’arte creata dagli speculatori che scelgono l’artistache devere  essere intronizzato.
5- Noi denunciamo l´ abuso dell´ arte astratta , senza alcuna conoscenza per mascherare la mancanza di conoscenze tecniche ed artistiche .
6- Denunciare la mancanza di vanguardismo e conformità  nei giovani , il  manifesto de Gules richiama a che si formino ed ricerchino .
7- Denunciamo agli  artisti che  copiano , raccogliono e si  ricreano in arte già fatto , senza aggiungere nulla di nuovo .
8- Denunciamo ai critici di arte  detti  “puristi” per noi avvelenati per il fumo del sigaro, con qualche gusto borghese di quadro di salotto .
9- Rivendichiamo il sappere costruire per doppo rompere e poi arrivare all’essenza dell’arte .
10- Rivendichiamo spazi per gli artisti emergenti , ed mezzi di difusione  per avvicinare l’arte e democratizarlo.
11- Viva l’artista – intellettuale , buon comunicatore e poliglotta .
12- Preveniamo ai collezionisti che acquistano solo arte per il loro valore ,che  questo può essere cambiante , mentre una buona opera d’arte è eterna , dobbiamo soltanto sapere riconoscerla .
13- Noi ci serviamo dell arte farlo più vicino allo spettatore  e interagire con esso , portando a tutti i ceti sociali , “arte dall´ popolo  e per il popolo”.
14- Denunciamo la profonda degenerazione dell’arte contemporanea e dovremmo lottare per impedirlo .
15- Il sociale è più importante che l´artistico perché l’arte dovrebbe sostenere la società e per denunciare ciò che la colpisca .
16- Noi non vogliamo essere politici , dobbiamo  favorire fomentare la politica sociale dal dialogo attraverso l’arte .

A Roma , Gennaio , 2012 , la sottoscritta dichiara fondato il Manifesto di Gules.

Firmato : Amparo Latorre – Romero